Le camere

 

Disponibilità e prenotazioni

 

Un attenta e sapiente opera di ristrutturazione affidata a maestri del posto ha permesso di riportare allo splendore di un tempo la dimora in passato appartenuta alla famiglia Salerno.

Il bellissimo ingresso della dimora si è trasformato nella reception dell’albergo e conserva intatto lo splendido pavimento realizzato con la tipica pietra di Cercemaggiore.

Tutti gli ambienti del primo e secondo piano sono stati riorganizzati in modo da ricavarne cinque ampie e accoglienti camere impreziosite dalla pietra delle pareti riportata a vista e arricchite con arredi d’epoca restaurati, come il bellissimo salottino della reception, le poltrone dei disimpegni, la classica culla in legno, e con mobili in stile arte povera.

Dai colori delle graniglie e delle pareti la denominazione delle camere: Fata Smeralda, Fata Aurora, Fata Ambra, Fata Granada, Fata Rosa….ognuna dotata di servizi privati. Dalle tre camere che affacciano su Via Roma è possibile godere di un suggestivo panorama dell’intera vallata sottostante.

Nella parte retrostante, con ingresso autonomo su Via Dante, è possibile accedere ad un bilocale che costituisce il fiore all’occhiello della struttura, “Fata Regina”: in parte seminterrati il bilocale (una camera con tre posti letto, il bagno con doccia ed un ambiente con angolo cottura che può all’occorrenza ospitare un altro posto letto) è interamente ricavato nella roccia, che qui più che mai si può apprezzare in tutta la sua bellezza e la sua imponenza.

Nello stesso tempo i solai e le travi in legno, i pavimenti in cotto antico opportunamente recuperati, i semplici ed essenziali arredi di un tempo, anche questi restaurati, conferiscono quel calore che rende l’ambiente caldo ed accogliente.

Fata Ambra (doppia con possibilità di aggiunta di un altro posto letto) è, inoltre, attrezzata per essere completamente accessibile agli ospiti disabili.